Intervento Tumore Pancreas

Il Dottor Roberto Verzaro, che opera presso il Responsible Research Hospital di Campobasso e alcune case di cura di Roma (Quisisana e Paideia International Hospital) è un leader nel campo dei tumori del pancreas.

Il trattamento delle patologie del pancreas è stato sempre uno dei suoi suoi principali interessi.

Per anni è stato uno dei pochi chirurghi in Italia ad eseguire i trapianti di pancreas.

Al momento il Dottor Verzaro opera presso la casa di cura Quisiana e persso il Paideia International Hospital a Roma.

Inotre il dottor Verzaro opera presso il Responsbile Researc Hospital di Campobasso con il SSN.

La lotta contro i tumori addominali rappresenta una delle missioni principali del gruppo oncologico operante presso l’ospedale di Campobasso.

Comprendere il Pancreas

Situato nel retroperitoneo, il pancreas è un organo digestivo costituito da due sezioni distinte visibili solo tramite esame istologico.

Una sezione, la componente ghiandolare esocrina, genera gli enzimi destinati all’intestino per la digestione.

Da questa parte del pancreas si origina l‘adenocarcinoma, una forma di cancro molto aggressiva.

L’altra sezione, la componente endocrina, può sviluppare il tumore endocrino del pancreas (o tumore neuroendocrino del pancreas), che può produrre vari tipi di ormoni, denominandosi gastrinoma, insulinoma, glucagonoma, somatostatinoma o VIPoma, a seconda dell’ormone prodotto.

Categorie di tumori al pancreas

Identifichiamo, quindi due tipi di tumori al pancreas:

• Adenocarcinoma del pancreas
• Tumore neuroendocrino del pancreas

ADENOCARCINOMA DEL PANCREAS (CANCRO AL PANCREAS)

L’adenocarcinoma del pancreas è un tumore maligno che origina dalle cellule ghiandolari del pancreas.

Nonostante le cause specifiche del cancro al pancreas rimangano ignote, alcuni fattori, come alimentazione errata, fattori ambientali, tabagismo, sono associati all’aumento dell’incidenza di questa patologia.

Il fumo di sigaretta è il fattore di rischio più noto, con i fumatori che hanno un rischio di contrarre il cancro al pancreas due o tre volte maggiore rispetto ai non fumatori.

Ci sono prove di una correlazione diretta tra il numero di pacchetti di sigarette fumati ogni giorno e il numero di anni di consumo di tabacco e l’incidenza di cancro al pancreas.

Altri fattori di rischio includono la pancreatite cronica, l’obesità e, secondo alcuni studi, il diabete potrebbe essere collegato ad un aumento del rischio di sviluppare il cancro al pancreas.

Il cancro al pancreas è uno dei tumori maligni più letali. Recentemente, si stima che oltre 14.000 casi si verificano ogni anno solo in Italia.

Numerose sono state le vittime illustri, da Dino Buzzati a Luciano Pavarotti, da Steve Jobs a Sally Ride, Anna Magnani, Mariangela Melato, Giacinto Facchetti, Giuseppe Meazza, Omar Sivori e recentemente, Gianluca Vialli.

Il cancro al pancreas è attualmente la quarta causa di morte nelle donne e la sesta negli uomini, con una sopravvivenza a cinque anni del solo 8% e appena il 3% di chi si ammala riesce a sopravvivere dieci anni.

Se l’intervento è eseguito correttamente e il paziente gestito in centri con esperienza, la percentuale di sopravvivenza può aumentare.

Il cancro al pancreas è noto come un “nemico silenzioso”, che non si manifesta con sintomi immediatamente riconoscibili.

Per questo motivo, uno dei maggiori problemi è la diagnosi tardiva, che spesso arriva quando il cancro è già in fase avanzata e ha generato metastasi.

La prevenzione e una diagnosi precoce sono fondamentali. L’eliminazione del fumo e uno stile di vita e un’alimentazione sani possono aiutare a prevenire la malattia.

Anche se la ricerca ha ancora molta strada da fare per comprendere le cause della malattia, ci sono progressi significativi, come l’utilizzo dell’intelligenza artificiale per monitorare l’efficacia delle terapie e l’identificazione delle cellule staminali che guidano la metastasi.

Terapia dei tumori cistici del pancreas

La terapia per i tumori cistici del pancreas dipende dalla natura e dalla localizzazione del tumore.

Nel caso delle cisti sierose, spesso non è necessario un intervento chirurgico al pancreas a meno che la cisti non diventi troppo grande o provochi sintomi fastidiosi.

Per le cisti mucinose e le IPMN, la chirurgia potrebbe essere la scelta preferibile per prevenire la possibile evoluzione maligna.

Si eseguono diverse tipologie di interventi chirurgici a seconda della localizzazione del tumore cistico, compresi l’enucleazione per i tumori di piccole dimensioni, la splenopancreasectomia distale per i tumori della coda del pancreas, e la duodenocefalopancreasectomia per i tumori della testa del pancreas.

Prevenzione e ricerca

L’attenzione alla prevenzione e alla diagnosi precoce è fondamentale nella lotta contro i tumori del pancreas.

La cessazione del fumo, una dieta salutare e un stile di vita attivo possono aiutare a ridurre il rischio di sviluppare questa malattia.

Parallelamente, la ricerca scientifica sta lavorando su vari fronti per migliorare le opzioni di trattamento disponibili.

Ad esempio, l’intelligenza artificiale sta iniziando a essere utilizzata per monitorare l’efficacia delle terapie e identificare precocemente le cellule staminali responsabili delle metastasi, offrendo nuove opportunità per sviluppare farmaci che le neutralizzano.

Allo stesso modo, la ricerca di un vaccino terapeutico che miri a bloccare la progressione del tumore concentrandosi sulle sue specificità molecolari è in corso.

Questi sviluppi rappresentano passi importanti per migliorare la prognosi e la sopravvivenza dei pazienti affetti da tumore del pancreas.

Il percorso è lungo e i progressi sono a volte lenti, ma la determinazione dei medici, degli scienziati e dei pazienti è incrollabile.

Il desiderio di conoscere meglio questa malattia, di riuscire a prevederla e prevenirla, e di offrire a ogni paziente le migliori opzioni di trattamento possibili, è ciò che motiva ogni passo in avanti.

Con il tempo, ci si può aspettare che la sopravvivenza per il cancro del pancreas continui a migliorare, offrendo speranza a coloro che ne sono affetti e alle loro famiglie.

Per un approfondimento più dettagliato, è possibile consultare vari video didattici e tutorial, come quello sulla resezione del tumore gastrinoma per via laparoscopica, che forniscono una panoramica pratica e visiva delle procedure diagnostiche e terapeutiche utilizzate per affrontare i tumori del pancreas.

CONTATTAMI

Per una visita urgente o per una consulenza è possibile inviare un messaggio di posta elettronica (con la dicitura urgente o consulenza) all'indirizzo: roberto@verzaro.com.

Il dottor Verzaro risponde alle email nel più breve tempo possibile.

 

Per appuntamenti presso la Casa di Cura Quisisana Roma
Centralino: 06 809581
Studi Medici: 06. 80958342 - 06.80958319

Per appuntamenti presso Paideia International Hospital di Roma: 06.83600600

Per appuntamenti presso Casa di Cura Columbus di Milano: 3357865443

Trattamento dei dati

Le indicazioni e gli argomenti trattati in queste pagine non intendono sostituire in alcun modo una visita medica specialistica o il proprio medico di fiducia. Hanno il solo scopo di informare il paziente sulle attività del dottor Verzaro Roberto e sulle patologie benigne e maligne trattate dal dottor Verzaro. Pur augurandoci che possano aiutare il lettore a districarsi nella immensa mole di dati presenti in rete sulle varie patologie, in nessun modo vanno intese come sostitutive di una visita medica o di accertamenti diagnostici volti a chiarire un percorso diagnostico e terapeutico corretto. Il lettore è invitato a consultare il proprio medico di fiducia o uno specialista, per trovare soluzioni alla patologia di cui è eventualmente affetto.

× Contattami su WhatsApp