Curriculum

 

Dottor Roberto Verzaro

Specialista in chirurgia Generale

University of Pittsburgh Medical Center (UPMC) Italy

CURRICULUM VITAE

Data di nascita: 8 febbraio 1963

Laurea in Medicina e Chirurgia, conseguita il 08.04.1988 presso l’Università degli studi di Roma “La Sapienza”, con voti 110/110 e lode.

Specializzazione in Chirurgia Generale conseguita il 30.11.1993, presso l’Università degli studi di Roma “La Sapienza” con voto: 70/70;
Iscrizione all’Albo dell’Ordine dei Medici della provincia di Roma dal 27 giugno 1988, numero di iscrizione 39718

Attualmente: Consulente per la chirurgia oncologica presso il Responsible Research Hospital di Campobasso. Gennaio 2023 fino ad oggi.

.Ha prestato servizio con rapporto di dipendenza, in qualità di:

  • Collaboratore Tecnico VII qualifica funzionale, Dipartimento di Discipline Chirurgiche, presso Università degli Studi dell’Aquila, dal 1 settembre 1990 al 31 dicembre 2000. Rapporto di lavoro a tempo pieno e a tempo indeterminato. Convenzionato con il Reparto di Patologia chirurgica dell’Ospedale San Salvatore dell’Aquila dal 1/2/97 al 31/10/97 e dal 1/7/2000 al 1/1/2001.
  • Ricercatore Universitario del settore s.d. MED/18 –Chirurgia Generale- della facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università degli Studi dell’Aquila dal 1 gennaio 2001 al 31 dicembre 2002. Convenzionato con la A.S.L. di L’Aquila in qualità di dirigente di I livello presso la U.O. a direzione universitaria di Trapianti d’Organo del P.O. San Salvatore della A.S.L. di L’Aquila dal 1/1/2001 al 31/12/2002. Rapporto di lavoro a tempo pieno e a tempo indeterminato. Il servizio presso l’università di L’Aquila è cessato per volontari dimissioni del dottor Verzaro. Causa risoluzione del rapporto: dimissioni volontarie.
  • Aiuto chirurgo dal 13 gennaio 2003 al 31 agosto 2008, presso la Azienda University of Pittsburgh Medical Center Italy che è l’Ente che fornisce la gestione operativa e professionale dell’Istituto Mediterraneo per i Trapianti e Terapie ad Alta Specializzazione (IsMeTT. Causa di risoluzione del rapporto: dimissioni volontarie).
  • Dirigente medico Chirurgo dal 1 settembre 2008 a 31 agosto 2010 come, presso l’Azienda Policlinico Umberto I di Roma, presso il reparto di chirurgia generale e dei trapianti d’organo della II clinica chirurgica, dipartimento P. Stefanini, Università di Roma La Sapienza, con contratto di lavoro a tempo determinato ex art 15 septies D.lg. 229/99, con decorrenza dal 1.9.2008 e scadenza il 31.8.2011 giuste deliberazioni n.209 del 17.4.2008 e n.1300 del 8.8.2008. Causa di risoluzione del contratto: dimissioni volontarie (determinazione n.38 del 19/7/2010).
  • Dirigente Medico dal 1 settembre 2010 fino al 31/12/17, dell’Unità Operativa Complessa di Chirurgia Generale dell’Ospedale Generale “Madre Giuseppina Vannini” con contratto di lavoro a tempo indeterminato e rapporto di lavoro a carattere non esclusivo.
    In particolare:
    Dal 16/10/2010 al 31/12/2010 al dottor Verzaro sono state affidate le funzioni di Direttore della U.O.C. di Chirurgia Generale, ai sensi del comma 5 dell’art.27 del vigente CCNL attesa la vacanza di tale posto in organico.
    Con contratto del 15/01/2011 fino al 31/12/17, in prosecuzione del rapporto di lavoro già in essere, al dottor Verzaro è stato conferito l’incarico di Direttore della U.O.C. di Chirurgia Generale in attesa di Avviso Pubblico di selezione. Causa di risoluzione del contratto: dimissioni volontarie.
  • Coordinatore per la chirurgia generale presso la UPMC Salvator Mundi International Hospital di Roma (University of Pittsburgh Medical Center) dal 2018 al 2022.

Ha effettuato i seguenti periodi di lavoro all’estero:

  • presso il Department of Colorectal Surgery della Cleveland Clinic Florida, Fort Lauderdale Florida dal 10 gennaio 1994 al 31 luglio 1994 in qualità di “Research Resident”.
  • presso il Department of Surgery – Division of Transplantation- University of Miami- Jackson Memorial Hospital, Miami, Florida, U.S.A. dal 1 luglio 1997 al 30 giugno 2000, in qualità di “Clinical Fellow in Transplantation”. Durante tale periodo il dott. Verzaro ha eseguito numerosi trapianti d’organo (rene, pancreas, fegato e intestino) e numerosi interventi di chirurgia epatobiliare maggiore.
  • Presso l’University of Pittsburgh Medical Center, Department of Surgery in collaborazione con l’IsMeTT di Palermo, in qualità di Associate Professor of Surgery dal 2003 al 2008.

Ambiti di autonomia e responsabilità professionale:

  • Responsabile del programma trapianto di pancreas presso l’IsMeTT di Palermo dal 2005 al 2008. Durante tale periodo il dott. Verzaro ha eseguito il primo trapianto di rene-pancreas simultaneo in Sicilia. Il dott. Verzaro ha dato inizio al programma di trapianto di pancreas e rene-pancreas, curando personalmente tutti i protocolli per l’inserimento in lista del paziente diabetico, la tecnica operatoria di prelievo e trapianto ed i protocolli post operatori. Il dott. Verzaro ha istruito personalmente tutto il personale medico e paramedico al trapianto di pancreas, ponendo l’IsMeTT tra i pochi centri del sud in grado di fornire una risposta terapeutica ai pazienti affetti da nefropatia diabetica in fase terminale.
  • Presso l’IsMeTT di Palermo, il dott. Verzaro ha iniziato il programma di Perfusione antiblastica Ipertermica Isolata del Fegato per il trattamento delle metastasi epatiche non resecabili in stretta collaborazione con il dott. Bartlett direttore del D Koch Regional Cancer Therapy Center della “University of Pittsburgh” e con il dottor Deraco dell’Istituto tumori di Milano. Nel periodo: novembre 2004 – marzo 2007 ha eseguito 13 interventi di Perfusione Ipertermica del Fegato, ponendo l’IsMeTT tra i Centri in Italia ed in Europa con il maggior numero di casi eseguiti.
  • Responsabile del programma di chirurgia del peritoneo dal 2006 al 2008 presso l’IsMeTT di Palermo. Durante tale periodo il dott. Verzaro ha eseguito 8 interventi di citoriduzione e chemioterapia intraperitoneale per neoplasie peritoneali.
  • Direttore di U.O.C. di Chirurgia Generale, presso l’Ospedale Madre Giuseppina Vannini di Roma. In questo periodo, il dott. Verzaro ha eseguito numerosi interventi di chirurgia oncologica addominale. Dal mese di ottobre 2010 al mese di dicembre 2017, presso l’ospedale M.G. Vannini, sotto la sua direzione si sono effettuati circa 2500 interventi di chirurgia laparoscopica, molti dei quali di chirurgia maggiore come resezioni coliche (più di 500), nefrectomie, resezioni epatiche, pancreatiche e resezioni gastriche. In particolare il dott. Verzaro, è esperto di chirurgia oncologica e chirurgia laparoscopica. Sotto la sua direzione si sono effettuati, ogni anno, circa 50 interventi circa di resezioni epatiche, pancreatiche e di ricostruzione delle vie biliari e più di 100 interventi di resezione colica, per la maggior parte per via laparoscopica. Ha inoltre dato inizio, presso l’ospedale M.G. Vannini, al programma di chirurgia citoriduttiva con chemioterapia intraperitoneale (HIPEC) per i tumori primitivi o metastatici del peritoneo. Esperto di chirurgia mini-invasiva, e diplomato per la chirurgia robotica presso la scuola di Grosseto, ha eseguito la maggior parte degli interventi per via laparoscopica. Inoltre, il dott. Verzaro ha dedicato molto tempo alla formazione dei suoi collaboratori, aiutando personalmente i chirurghi afferenti alla U.O.C. di chirurgia generale da lui diretta, nell’esecuzione di interventi complessi, motivando e valorizzando le specifiche capacità individuali dei suoi Collaboratori. Nello stesso periodo, il dottor Verzaro, ha curato personalmente la crescita di giovani specializzandi che afferivano all’ospedale Vannini grazie alla convenzione tra l’ospedale e l’Università “La Sapienza” di Roma.
  • Il dottor Verzaro in questi anni, ha maturato conoscenza dei protocolli diagnostico-terapeutici legati ai principi della evidence-based medicine, applicandoli alla pratica clinica quotidiana. Nel periodo di lavoro presso il Policlinico Umberto I, ha partecipato attivamente alle riunioni della Breast Unit del Policlinico Umberto I. Durante la direzione della UOC di chirurgia Generale dell’ospedale Vannini, ha diretto i meeting multidisciplinari tra: oncologia, chirurgia, anestesia e radiologia, (Breast Unit e meeting per la chirurgia addominale). Il dottor Verzaro ha sempre trattato e tratta tutt’ora, le patologie neoplastiche in ambito multidisciplinare, seguendo le linee guida internazionali che prevedono, ove indicato, chemioterapia neoadiuvante o adiuvante per alcuni tipi di patologia (cancro del retto, cancro della mammella, cancro dello stomaco, cancro dell’esofago etc.). Partecipa attualmente in maniera attiva a meeting multidisciplinari con il dipartimento di oncologia dell’Università di Pittsburgh negli USA mediante video conference con Hillman Cancer Center, UPMC. Regional Perfusion Videoconference: direttore Prof D Bartlett.
  • Durante la sua esperienza come direttore della UOC di chirurgia Generale dell’Ospedale Vannini, ha partecipato alla stesura di protocolli diagnostico terapeutici interdipartimentali: 1) protocolli della gestione del rischio clinico, 2) protocolli e linee guida sulla profilassi antibiotica in chirurgia, 3) protocolli sulle procedure di endoscopia in urgenza, 4) protocolli per la gestione delle emergenze cliniche, 5) protocolli per il questionario anamnestico di pre-ospedalizzazione 6) protocolli di percorsi assistenziali dedicati a patologie specifiche in base alle migliori evidenze scientifiche (linee guida). Ha curato personalmente la stesura dei consensi informati in chirurgia e ha partecipato attivamente alla realizzazione della cartella clinica integrata medico-infermieristica in uso presso l’ospedale Vannini di Roma. L’ospedale Vannini ha ricevuto la certificazione ISO 9001: 2015.
  • Il dottor Verzaro, presso l’ospedale Vannini di Roma ha utilizzato, per primo in Italia, la metodica di visualizzazione laparoscopia 4K e immagini a fluorescenza per le patologie benigne e maligne. In particolare, ha eseguito, primo a Roma, un intervento di gastrectomia laparoscopica con mappatura dei linfonodi guidata dalla fluorescenza.
  • Il dottor Verzaro possiede ottime capacità di relazione con il personale medico e para medico, spiccata attitudine alla leadership in campo sanitario e notevole capacità di “problem solving”. Ha maturato notevole esperienza nella gestione delle diverse capacità e figure professionali, facilitando le varie individualità, permettendo la crescita del singolo, sempre nel rispetto degli obiettivi della singola UOC e dell’azienda ospedaliera.
  • Il Dottor Verzaro ha sviluppato una rete di rapporti professionali a livello nazionale e internazionale che lo ha portato a collaborazioni cliniche e scientifiche di altissimo livello. Il dottor Verzaro ha infatti collaborato, per la parte clinica con: 1) con chirurghi italiani (Prof Deraco dell’Istituto Tumori di Milano, dottor Carbone dell’ospedale Forlanini di Roma) e 2) chirurghi internazionali (prof Bartlett e Prof Zeh, di Pittsburgh, Prof Ibrahim Dagher di Parigi). Per la parte scientifica, collabora con 1) il prof Muscaritoli dell’università la Sapienza di Roma; 2) il prof Baiocchi di Brescia, 3) l’università di Pittsburgh, 4) l’Università di Miami e altre numerose personalità scientifiche come dimostrato dai Congressi Internazionali organizzati dal dottor Verzaro, dagli inviti ricevuti come relatore a congressi nazionali e internazionali e dalla partecipazione attiva a comitati scientifici internazionali.
  • Coordinatore per la chirurgia generale presso la University of Pittsburgh Medical Center (UPMC) – Salvator Mundi International Hospital. In questa sede è stato responsabile del coordinamento dei chirurghi che afferivano alla clinica con mansioni organizzative e tutoriali nei confronti dei Colleghi più giovani.

Attualmente è consulente per la chirurgia oncologica presso il Research Hospital di Campobasso.

Casistica operatoria (sintesi)

Il dottor Verzaro ha eseguito più di 3000 interventi di chirurgia generale e più di 500 trapianti d’organo.
Sotto la direzione del dottor Verzaro, presso la UOC di chirurgia Generale dell’ospedale Vannini di Roma, si sono effettuati ogni anno circa 1700 interventi di chirurgia ogni anno. Il dottor Verzaro è stato responsabile della UOS di Chirurgia Oncologica, della UOS Chirurgia d’Urgenza, della UOS di Urologia e della UOS di Endoscopia, tutte afferenti alla UOC di chirurgia generale. Il dottor Verzaro ha curato personalmente il training e la formazione dei dirigenti Medici di I livello affluenti alle suddette UOSS.
Attualmente esegue interventi di chirurgia laparoscopica e laparotomica per patologie oncologiche e funzionali.
Il dottor Verzaro nel periodo 16 novembre – 5 dicembre 2018, ha partecipato come volontario chirurgo alla missione presso l’Ospedale Vezo di Andavadoaka in Madagascar. In questo periodo ha eseguito numerosi interventi chirurgici come nefrectomie, isterectomie, tiroidectomie, mastectomie, amputazioni di arti e splenectomie, con scarse risorse e ridotti mezzi ospedalieri.

Ha frequentato i seguenti corsi di formazione manageriale:

  • Le modalità di finanziamento dei ricoveri ospedalieri. Il sistema DRG. Organizzato dal consorzio MED I CARE. Roma 16 settembre 2010 (sei crediti formativi ECM)
  • Corso di formazione per dirigenti in materia di salute e sicurezza sul lavoro ai sensi dell’art.37, comma 7 D. Lgs 81/08 e dell’accordo Stato Regioni 21 dicembre 2011. Sede e organizzatore: Ospedale Vannini di Roma via dell’Acqua Bulicante 4, 00177 Roma. 5 e 6 giugno 2016 Durata complessiva: 16 ore.

Ha svolto attività didattica presso:

  • Docente presso la scuola di Specializzazione in Chirurgia Vascolare dell’Università degli Studi di L’Aquila dell’insegnamento: Accessi Vascolari. Anno accademico: 2002 -2003. Ore 45.
  • Docente del corso: “donazione e trapianto di organi e tessuti”. Regione Abruzzo POR 2000- 2006. Facoltà di Medicina e Chirurgia, Università degli Studi di L’Aquila.
  • Instructor of Surgery presso la University of Pittsburgh School of Medicine, Pittsburgh, U.S.A. Anno accademico 2003 – 2004
  • Clinical Assistant Professor of Surgery presso la University of Pittsburgh School of Medicine, Pittsburgh, U.S.A. Anni accademici: 2004 – 2008
  • Clinical Associate Professor of Surgery presso la University of Pittsburgh School of Medicine, Pittsburgh, U.S.A. Anno accademico: 2008 – 2009
  • Docente della materia ANATOMIA nel corso integrato di basi morfologiche e funzionali della vita presso la facoltà di Medicina e Chirurgia A. Gemelli nel corso di Laurea in Infermieristica presso la sede di Roma- Istituto Figlie di San Camillo- Scuola Padre Luigi Tezza, con un impegno di n. 60 ore di lezione. Anno accademico 2010/2011
  • Docente della materia ANATOMIA nel corso integrato di basi morfologiche e funzionali della vita presso la facoltà di Medicina e Chirurgia A. Gemelli nel corso di Laurea in Infermieristica presso la sede di Roma- Istituto Figlie di San Camillo- Scuola Padre Luigi Tezza, con un impegno di n. 60 ore di lezione. Anno accademico 2012/2013
  • Docente di Chirurgia Generale per il CDL in Ostetricia e Infermieristica presso la UNICAMILLUS, International Medical University in Rome. Anni accademici dal 202 fino ad oggi.

È in possesso dei seguenti titoli:

  • Ottima conoscenza della lingua inglese, scritta e parlata: settembre 1993 ECFMG English test.
  • Novembre 1995: TOEFL test: 617
  • Maggio 1996 Abilitazione a svolgere la professione di medico chirurgo negli USA nell’ambito di un qualsiasi programma di specializzazione (ECFMG Certificate).
  • Clinical Fellow presso il Department of Surgery – Division of Transplantation – University of Miami – Jackson Memorial Hospital, Miami, Florida, USA. Luglio 1997- giugno 2000
  • Vincitore del concorso per esami e titoli a n.1 posto e nomina di Ricercatore Universitario confermato per il settore scientifico disciplinare MED/18 presso la facoltà di Medicina e Chirurgia degli Studi di L’Aquila DR n. 166-20-12-2001).
  • Autorizzazione all’espletamento delle attività di prelievo e trapianto di rene da cadavere a scopo terapeutico. Ministero della Sanità. Ottobre 2000.
  • Autorizzazione al prelievo e trapianto terapeutico di fegato (donatore vivente e cadavere), rene e pancreas presso l’IsMeTT di Palermo (D.M. 11 giugno 2003. Ministero della Salute)
  • Istitutional license presso la University of Pittsburgh School of Medicine con abilitazione ad eseguire interventi chirurgici e gestire in prima persona pazienti ricoverati presso i vari ospedali della University of Pittsburgh Medical Center (license n. LT 000532. Commonwealth of Pennsylvania State Board of medicine). Maggio 2003 – 2004
  • Idoneità a ricoprire il ruolo di direttore di struttura complessa disciplina Chirurgia Generale per la UOC Chirurgia Generale e dei Trapianti d’organo presso il dipartimento Interaziendale Centro Silvio Natoli Polo Ospedaliero Trapianti POIT conseguita il 10 giugno 2009 con delibera n. 1265 presso l’azienda ospedaliera San Camillo – Forlanini
  • Dottore in Fisiopatologia chirurgica (marzo 2000)
  • Membro A.C.O.I.
    Diplomato chirurgia dei Trapianti (rilasciato dalla American Society of Transplant Surgeons) maggio 1999
  • Membro dell’American Society of Tranplant Surgeons 2003 – 2014
  • Membro dello United States Military Cancer Institute dal 2007 ad oggi
  • Membro dell’American College of Surgeons dal 2008 ad oggi

È autore dei seguenti lavori scientifici editi a stampa: (www.pubmed.com)

Identification of analplastic lymphoma kinase fusion in clear celle renal carcinoma (ALK-tRCC): a precision oncology medicinemcase report. Varchetta V, Canmpanella C, Rossi M, Verzaro R et al. Recent Progr Med 2021 Jan (1): 14e-15e
The Surgeon and the COVID-19 pandemic. Int J Surg. Vol 78, June 2020; pag:160-1
Verzaro R, Nishida S.

Pulmonary tumor embolization as early manifestation in patients with renal cell carcinoma and tumor thrombus: Perioperative management and outcomes.
Serena G, Gonzalez J, Gaynor JJ, Salerno T, Verzaro R, Ciancio G.J Card Surg. 2019 Oct;34(10):1018-1023. doi: 10.1111/jocs.14182. Epub 2019 Aug 2.PMID: 31376225

Selection bias in colorectal surgery: laparoscopy vs laparotomy in a non-tertiary hospital. J Laparoendosc Adv Surg Tech A. 2018 Mar; 28 (3);263-268 Dec 5. doi: 10.1089/lap.2017.0174.
Verzaro R, Mattia, S, Ferroni A, et al.

Arterial anastomosis in a pediatric patient receiving a right extended split liver transplant: a case report.
Verzaro R, Spada M, Cintorino D, di Francesco F, Riva S, Caruso S, Gridelli B.
Pediatr Transplant. 2009 Jun;13(4):503-6.

A safe and fast technique for isolated hepatic perfusion.
Verzaro R, Zeh H, Bartlett D.
J Surg Oncol. 2008 Oct 1;98(5):393-6. doi: 10.1002/jso.21113.

Toward “no age limit” for liver transplant donors.
Verzaro R, Minervini M, Gridelli B.
Transplantation. 2008 Jun 27;85(12):1869-70.

Acute appendicitis in a kidney-pancreas transplant recipient: report of a case.
Verzaro RM, Khan A, Falcone JL, Thai N, Shapiro R.
Transplant Proc. 2006 Nov;38(9):3144-6. Erratum in: Transplant Proc. 2007 Mar;39(2):579

Use of circular stapler for enteric drainage of the pancreatic graft.
Verzaro R, de Simone P.
J Am Coll Surg. 2004 Sep;199(3):518.

Thoracoabdominal bypass graft with liver retransplantation for the treatment of a pseudoaneurysm of the supraceliac aorta after liver transplantation.
Verzaro R, Nishida S, Angelis M, Khan F, Tzakis A.
Pediatr Transplant. 2001 Feb;5(1):64-8.

Retractile mesenteritis involving the colon.
Verzaro R, Guadagni S, Agnifili A, Ibi I, Leocata P, de Bernardinis G.
Eur J Surg. 1994 Sep;160(9):523-4.

A case of extrarenal angiomyolipoma with intestinal localization.
Verzaro R, Guadagni S, Agnifili A, Ibi I, Gola P, Gianfelice F, Ranalletta D, Carducci G, Leocata P.
Minerva Chir. 1992 Aug;47(15-16):1317-9.

Laparoscopic colorectal surgery: rissk factors for local recurrences,
R Verzaro, T.A. Teoh and S.D. Wexner
Reg Cancer Treat (1994) 7: 183-187

The anatomic variants of the cystic artery in laparocholecystectomy.
R Verzaro, A Agnifili et al.
Endosurgery 1993; 1: 133-135

Pulmonary tumor embolization as early manifestation in patients with renal cell carcinoma and tumor thrombus: Perioperative management and outcomes.
Serena G, Gonzalez J, Gaynor JJ, Salerno T, Verzaro R, Ciancio G.
J Card Surg. 2019 Oct;34 (10):1018-1023. doi: 10.1111/jocs.14182. Epub 2019 Aug 2.

Preliminary Results of ERAS protocol for gastric cancer. F Casella, A Sansonetti, A Ferroni, T Rago, S Mattia, and R Verzaro. Abstracts European Journal of Surgical Oncology 44 (2018) 543-544

Radical surgery for gastric cancer in octogenarian patients.
Casella F, Sansonetti A, Zanoni A, Vincenza C, Capodacqua A, Verzaro R.
Updates Surg. 2017 May 10. doi: 10.1007/s13304-017-0463-7. [Epub ahead of print]

Vitamin D and VDR in cancer cachexia and muscle regeneration.
Camperi A, Pin F, Costamagna D, Penna F, Menduina ML, Aversa Z, Zimmers T, Verzaro R, Fittipaldi R, Caretti G, Baccino FM, Muscaritoli M, Costelli P.
Oncotarget. 2017 Mar 28;8(13):21778-21793. doi: 10.18632/oncotarget.15583.

Autophagy is induced in the skeletal muscle of cachectic cancer patients.
Aversa Z, Pin F, Lucia S, Penna F, Verzaro R, Fazi M, Colasante G, Tirone A, Rossi Fanelli F, Ramaccini C, Costelli P, Muscaritoli M.
Sci Rep. 2016 Jul 27;6:30340. doi: 10.1038/srep30340.

Metastatic lesions to the liver.
Ortiz J, Imagawa DK, Verzaro R, Serafini F, Kayler LK.
Int J Hepatol. 2013;2013:104365. doi: 10.1155/2013/104365. Epub 2013 Nov 17.

Collagenase isoforms for pancreas digestion.
Bertuzzi F, Cainarca S, Marzorati S, Bachi A, Antonioli B, Nano R, Verzaro R, Ricordi C.
Cell Transplant. 2009;18(2):203-6.

The role of basiliximab in the evolving renal transplantation immunosuppression protocol.
Salis P, Caccamo C, Verzaro R, Gruttadauria S, Artero M.
Biologics. 2008 Jun;2(2):175-88.

Brittle type 1 diabetes mellitus.
Bertuzzi F, Verzaro R, Provenzano V, Ricordi C.
Curr Med Chem. 2007;14(16):1739-44.

A safe immunosuppressive protocol in adult-to-adult living related liver transplantation.
Gruttadauria S, Cintorino D, Piazza T, Mandala L, Doffria E, Musumeci A, Di Trapani G, Arcadipane A, Scianna G, Spada M, Verzaro R, Volpes R, Vizzini G, Palazzo U, Minervini M, Marsh JW, Marcos A, Gridelli B.
Transplant Proc. 2006 May;38(4):1106-8.

Corticosteroid-free immunosuppression in pediatric liver transplantation: safety and efficacy after a short-term follow-up.
Cintorino D, Riva S, Spada M, Minervini M, Sonzogni A, Foglieni CS, Gruttadauria S, Verzaro R, Henderson K, Aricò M, Gridelli B.
Transplant Proc. 2006 May;38(4):1099-100.

In situ split liver transplantation for adult and pediatric recipients: an answer to organ shortage.
Cintorino D, Spada M, Gruttadauria S, Riva S, Luca A, Volpes R, Vizzini G, Arcadipane A, Henderson K, Verzaro R, Foglieni CS, Gridelli B.
Transplant Proc. 2006 May;38(4):1096-8.

Comparison of two different techniques of reperfusion in adult orthotopic liver transplantation.
Gruttadauria S, Cintorino D, Musumeci A, Arcadipane A, Burgio G, Clarizia S, Piazza T, Spada M, Verzaro R, Marsh JW, Marcos A, Gridelli B.
Clin Transplant. 2006 Mar-Apr;20(2):159-62.

Pylorus-preserving pancreatoduodenectomy allows a better maintenance of glucose homeostasis.
Agnifili A, Marino M, Verzaro R, Carducci G, Mancini E, Ibi I, Gianfelice F, Poccia G, De Bernardinis G.
Minerva Gastroenterol Dietol. 1997 Sep;43(3):135-42.

Transjugular intrahepatic portosystemic shunt in adult liver recipient with delayed graft function.
Vasta F, Luca A, Miraglia R, Spada M, Gruttadauria S, Verzaro R, Cintorino D, Mandala L, Arcadipane A, Vizzini G, Gridelli B.
Transplant Proc. 2005 Jul-Aug;37(6):2626-8.

Basiliximab in a triple-drug regimen with tacrolimus and steroids in liver transplantation.
Gruttadauria S, Vasta F, Mandalà L, Cintorino D, Piazza T, Spada M, Verzaro R, Gridelli B.
Transplant Proc. 2005 Jul-Aug;37(6):2611-3.

Pediatric liver transplantation: preliminary results at Istituto Mediterraneo Trapianti e Terapie ad Alta Specializzazione.
Cintorino D, Spada M, Clarizia S, Vasta F, Mandalà L, Aricò M, Traverso G, Luca A, Panarello G, Minervini M, Gruttadauria S, Verzaro R, Volpes R, Scotti Foglieni C, Gridelli
Transplant Proc. 2005 Jul-Aug;37(6):2597-8.

Acceptance of marginal liver donors increases the volume of liver transplant: early results of a single-center experience.
Gruttadauria S, Cintorino D, Mandala’ L, Musumeci A, Volpes R, Vizzini GB, Palazzo U, Spada M, Verzaro R, Gridelli B.
Transplant Proc. 2005 Jul-Aug;37(6):2567-8.

Outcomes in 139 cases of biliary tract reconstructions from a transplant surgery center.
Gruttadauria S, Doria C, Cintorino D, Singhal D, Verzaro R, Foglieni CS, Marino IR, Fung JJ.
Exp Clin Transplant. 2003 Dec;1(2):73-8.
Right colon perforation in a lung graft patient.
De Simone P, Journé S, Féron P, Gelin M, Verzaro R.
Transplantation. 2004 Jun 27;77(12):1919-20.

Nephron-sparing surgery for de novo renal cell carcinoma in a 19-year-old transplanted kidney.
De Simone P, Antonacci V, Rosa F, Verzaro R.
Transplantation. 2004 Feb 15;77(3):478

Artificial organs as a bridge to transplantation.
Famulari A, De Simone P, Verzaro R, Iaria G, Polisetti F, Rascente M, Aureli A.
Artif Cells Blood Substit Immobil Biotechnol. 2003 May;31(2):163-8.

Sirolimus (rapamycin)-based rescue treatment following chronic rejection after liver transplantation.
Nishida S, Pinna A, Verzaro R, Levi D, Kato T, Khan F, Nery J, Weppler D, Tzakis A.
Transplant Proc. 2001 Feb-Mar;33(1-2):1495.

Domino liver transplantation with end-to-side infrahepatic vena cavocavostomy.
Nishida S, Pinna A, Verzaro R, Levi D, Kato T, Nery JR, Yamamoto S, Reddy RK, Ruiz P, Tzakis AG.
J Am Coll Surg. 2001 Feb;192(2):237-40.

En bloc heterotopic auxiliary liver and bilateral renal transplant in a patient with homozygous protein C deficiency.
Angelis M, Pegelow CH, Khan FA, Verzaro R, Tzakis AG.
J Pediatr. 2001 Jan;138(1):120-2.

Partial abdominal exenteration, ex vivo resection of a large mesenteric fibroma, and successful orthotopic intestinal autotransplantation.
Tzakis AG, De Faria W, Angelis M, Verzaro R, Pinna A.
Surgery. 2000 Sep;128(3):486-9.

Intestinal transplantation for short gut syndrome attributable to necrotizing enterocolitis.
Vennarecci G, Kato T, Misiakos EP, Neto AB, Verzaro R, Pinna A, Nery J, Khan F, Thompson JF, Tzakis AG.
Pediatrics. 2000 Feb;105(2)

Inclusion of entire pancreas in the composite liver and intestinal graft in pediatric intestinal transplantation.
Kato T, Romero R, Verzaro R, Misiakos E, Khan FA, Pinna AD, Nery JR, Ruiz P, Tzakis AG.
Pediatr Transplant. 1999 Aug;3(3):210-4.

Multivisceral transplantation for megacystis microcolon intestinal hypoperistalsis syndrome.
Masetti M, Rodriguez MM, Thompson JF, Pinna AD, Kato T, Romaguera RL, Nery JR, DeFaria W, Khan MF, Verzaro R, Ruiz P, Tzakis AG.
Transplantation. 1999 Jul 27;68(2):228-32.

Fetal cholelithiasis: a prospective study of incidence, predisposing factors, and ultrasonographic and clinical features.
Agnifili A, Verzaro R, Carducci G, Mancini E, Gola P, Marino M, Tollis G, Rizzo FM, Criscione S.
Clin Pediatr (Phila). 1999 Jun;38(6):371-3.

Juvenile polyposis: case report and assessment of the neoplastic risk in 271 patients reported in the literature.
Agnifili A, Verzaro R, Gola P, Marino M, Mancini E, Carducci G, Ibi I, Valenti M.
Dig Surg. 1999;16(2):161-6.

Juvenile polyposis coli associated with hereditary spherocytosis.
Agnifili A, Carducci G, Gola P, Mancini E, Marino M, Verzaro R, Ibi I.
Minerva Chir. 1998 Oct;53(10):811-7.

Biliary lithiasis in childhood. A spectrum of diseases with different clinical significance during fetal life, childhood and adolescence.Agnifili A, Gola P, Marino M, Carducci G, Mancini E, Verzaro R, Lotti R, Tollis G, Placidi S, Criscione S, Palermo P, Rizzo FM. Minerva Pediatr. 1998 Apr;50(4):127-36.

Juvenile polyposis coli and associated anomalies. Review of the literature and report of a case associated with hereditary spherocytosis.
Agnifili A, Verzaro R, Marino M, Carducci G, Mancini E, Gianfelice F, Gola P.
Ital J Gastroenterol Hepatol. 1997 Apr;29(2):186-90.

Fetal biliary lithiasis: ultrasonographic diagnosis and clinical interpretation. Report of 3 cases.
Agnifili A, Carducci A, Biasini G, Gola P, Marino M, Verzaro R, Carducci G, Mancini E, Rizzo FM.
Radiol Med. 1997 Apr;93(4):401-4.

N-nitroso compounds in the gastric juice of normal controls, patients with partial gastrectomies, and gastric cancer patients.
Guadagni S, Walters CL, Smith PL, Verzaro R, Valenti M, Reed PI.
J Surg Oncol. 1996 Dec;63(4):226-33.

Patterns of anismus and the relation to biofeedback therapy.
Park UC, Choi SK, Piccirillo MF, Verzaro R, Wexner SD.
Dis Colon Rectum. 1996 Jul;39(7):768-73.

Port site fascia closure in laparoscopic assisted colectomy: a simple technique.
Reissman P, Bernstein M, Verzaro R, Wexner SD.
J Laparoendosc Surg. 1995 Oct;5(5):335-7.

Anoplasty for stenosis and other anorectal defects.
González AR, de Oliveira O Jr, Verzaro R, Nogueras J, Wexner SD.
Am Surg. 1995 Jun;61(6):526-9.

Enhancing cosmesis in laparoscopic colon and rectal surgery.
Teoh TA, Reissman P, Weiss EG, Verzaro R, Wexner SD.
Dis Colon Rectum. 1995 Feb;38(2):213-4.

The role and timing of surgery in the treatment of pseudomembranous colitis. A case complicated by toxic megacolon.
Agnifili A, Gola P, Marino M, Ibi I, Carducci G, Verzaro R, De Bernardinis G.
Hepatogastroenterology. 1994 Aug;41(4):394-6.

Long-term results of surgical treatment of early cancers of the stomach.Guadagni S, Catarci M, Valenti M, Verzaro R, Carducci G, Gola P, Mancini E, Di Orio F, Torchio P, De Bernardinis G, et al.
Ann Chir. 1994;48(7):647-53.

The surgical treatment of hepatic echinococcosis and of its biliary complications.
Agnifili A, Gola P, Ibi I, Verzaro R, Carducci G, Marino M, Gianfelice F, De Bernardinis G.
Minerva Chir. 1993 Sep 30;48(18):975-9.

Perioperative pain and stress: a comparison between video laparoscopic cholecystectomy and “open” cholecystectomy.
Agnifili A, Ibi I, Guadagni S, Verzaro R, Gianfelice F, Mancini E, De Bernardinis G, Silvi B, Leonardis F.
G Chir. 1993 Sep;14(7):344-8.

An original reconstructive method after pylorus-preserving pancreatoduodenectomy.
De Bernardinis G, Agnifili A, Gola P, Ibi I, Gianfelice F, Carducci G, Verzaro R.
Surg Today. 1993;23(6):481-5.

Digestive hemorrhage caused by rupture of an aneurysm of the superior pancreaticoduodenal artery.
Guadagni S, Pistoia MA, Catarci M, Pavone P, Ibi I, Verzaro R, Gola P, Agnifili A, De Bernardinis G.
Minerva Chir. 1991 Jun 30;46(12):695-8.

Radical and palliative treatment in carcinoma of the thoracic esophagus.
Gianfelice F, Agnifili A, Carducci G, Ranalletta D, Ibi I, Verzaro R, Turco G, Gola P, De Bernardinis G.
G Chir. 1991 Mar;12(3):193-4.

Traumatic diaphragmatic hernia.
Cicia S, Del Papa M, Verzaro R, Pepe N, Paolucci G, Moltoni G.
G Chir. 1989 Sep;10(9):501-3.

Perioperative pulmonary function, pain and stress response after cholecystectomy performed via laparotomy or laparoscopy: comparison between laparoscopy and laparotomy.
A Agnifili, I IBi, R Verzaro, A. Colangeli, G De Bernardinis.
Mimimaly Invasive Therapy 1993: 2: 283-288.

Capitoli di libri:
Laparoscopic colorectal surgery in Laparo-endoscopic surgery. Edited by: Iris Brune Blackwell Science Nov 1996 pag: 151- 171.

Vascular Complications. In Intestinal and Multivisceral Transplantation. Edited by Molmenti E.
Paschalidis, International student edition. February 2009

La storia della chirurgia dei Trapianti. In: Trapianti di Organi e Tessuti. Venuta F, Rossi M. Società Editrice Universo Roma 2010.

L’immunosoppressione nei trapianti d’organo. In: Trapianti di Organi e Tessuti. Venuta F, Rossi M. Società Editrice Universo ROMA 2010.

Ha partecipato in qualità di relatore ai seguenti corsi, convegni, seminari, congressi:

Anatomic Variants of the cystic artery during laparoscopic cholecystectomy. The society for minimally Invasive Therapy. Orlando, Florida, USA. November 5-7 1993

The pathogenesis of Roux en Y syndrome stasis syndrome: a new hypothesis. South Florida Chapter of the American College of Surgeons. Hialeah, Florida, USA. May 4 1994

Il processo della donazione di organi. Azienda Unità Sanitaria Locale n. 4-L’Aquila. 11-12 Aprile 2002.

XVIII Congresso Nazionale della Società Polispecialistica Italiana dei giovani chirurghi. Roma 15-17 giugno 2005.

L’assistenza infermieristica di sala operatoria negli interventi chirurgici laparoscopici. Istituto Mediterraneo per i Trapianti e le Terapie ad alta specializzazione. Palermo, 24 Settembre 2005.

Update sulle tecniche chirurgiche: rene e pancreas. La gestione delle complicanze infettive nel paziente sottoposto a trapianto d’organo solido. Palermo, Villa Igiea 22 Novembre 2006

Modified technique for isolated hepatic perfusion. 2nd International Symposium on Regional Cancer Therapies San Juan, Puerto Rico. February 24-27, 2007

Regional Cancer Therapies for primary and metastatic hepatic malignancies. Walter Reed Army Medical Center. Washington DC, USA. May 14 2007

Il trapianto di rene e pancreas: attualità e prospettive. La gestione del paziente con nefropatia cronica e diabete tra il medico di medicina generale ed il neurologo. Agrigento 29-30 Giugno 2007

Procurement Technique and pancreas preservation. 6th International Islet Isolation Workshop. Palermo. 8 Ottobre 2007.

Modified technique for isolated hepatic perfusion. I° Mediterranean Course on Hyperthermia in Oncology: from Physics to Clinical Applications. Naples, Italy. May 22-23, 2008.

La resezione delle metastasi epatiche. Corso ECM EGFR come bersaglio nel carcinoma metastatico del colon retto. Petrosino, Trapani. 14 Giugno 2008.

“Manovre invasive a letto del paziente”. Cure Palliative tra terapia e risorse e management. Marinella di Selinunte. 15-16 maggio 2009.

“Gli errori in medicina”. Corso “La responsabilità Professionale Medica”. Camera dei deputati. Osservatorio Sanità. Roma 21 dicembre 2009.

Trattamento Integrato sulle metastasi epatiche da carcinoma colo-rettale: che cosa c’è di nuovo? Istituto Nazionale dei Tumori. Napoli 20 maggio 2010.

La chirurgia antalgica. Ospedale Territorio senza dolore. Selinunte 12-14 maggio 2011.

Approccio diagnostico-terapeutico alle principali patologie di interesse clinico Roma 28 maggio 2011. (Moderatore)

Il cancro del pancreas. La storia. Il cancro del pancreas. Diagnosi Terapia e responsabilità medico legale. Roma 2 dicembre 2011.

Il cancro del pancreas. Problematiche medico-legali. Diagnosi Terapia e responsabilità medico legale. Roma 3 dicembre 2011.

Le resezioni del colon laparoscopiche. Il trattamento mininvasivo della rettorragia. Roma 16 marzo 2013.

Reasoned cancer Surgery. Update on colorectal liver metastases. (Moderatore). Roma 10-11 aprile 2013.

La chirurgia mininvasiva difficile. Cosa c’è di nuovo? 29 novembre 2013. (discussant).

La nutrizione artificiale nelle cure palliative. Selinunte. 7-8 febbraio 2014.

Un Update sulla chirurgia oncologica del colon e del retto. ACOI. Viterbo 4 aprile 2014

Digestive Surgery. New trends and spending review. (discussant). Roma 10-12 Aprile 2014

Update on Hepatocellular cercinoma. Italian-French Symposium. Rome, May 8-9, 2014 (disussant).

Attualità e controversie chirurgico endoscopiche in coloproctologia. Roma, 7 giugno 2014. (presidente, discussant and moderatore).

Congresso del capitolo Italiano dell’IHPBA. Catania 7 novembre 2014. (Moderatore)

La chirurgia mininvasiva. Cosa c’è di nuovo. Workshop Nazionale. Roma 26-27, November 2015. Discussant.

Update on pancreatic cancer. Italian-French symposium, Rome May 7-8, 2015. (Discussant).

Toccata e fuga. Quando la comunicazione medico – paziente fallisce. XVI convegno nazionale, L’intervento psicologico in Oncologia. Roma 4-5 febbraio 2016.

Il salotto dell’epatologia. L’epatocarcinoma. Grottaferrata, 17 Dicembre 2016. (moderatore).

New tools of the trade and rules of the road. Advances in Laparoscopic Surgery. Rome. May 25 -26 2017.

Updates on oncological abdominal surgery. Italian-French Symposium Rome June 8-9. 2017. (Discussant)

International Workshop. Intraoperative ICG Fluorescence Imaging in Hepatobiliary and Visceral Surgery: State of the art and New Frontiers October 21, 2017 Musil, Rodengo Saliano, Brescia

Identification of the target structures during laparoscopic cholecystectomy. Advances in Fluorescence Imaging – ICG 2.0. Milano, 27-28 settembre 2018

Linfectomia nel cancro gastrico guidata da immunofluorescenza. HTA sulla chirurgia guidata dalla fluorescenza. Congresso delle Società Italiane di chirurgia. Roma, 15 ottobre 2018

Wound care ACS General Surgery Review Course. Congresso delle Società Italiane di chirurgia. Roma, 15 ottobre 2018

Il salotto dell’epatologia. 22 novembre 2019 Grottaferrata (Roma).

Ha organizzato e diretto i seguenti meeting scientifici:

  • Il cancro del pancreas. Diagnosi Terapia e responsabilità medico legale. Roma 2-3 dicembre 2011.
  • Il cancro del colon. 8 giugno 2012 Roma
  • S.Ho.T 2012 (Surgical Hot Topics. November 29- Decembre 1 2012. Rome
  • Il trattamento mininvasivo della rettorragia. Roma 16 marzo 2013.
  • S.Ho.T. 2014 Rome Novembre 28, 2014.
  • Advances in Laparoscopic Surgery. Rome. May 25 -26 2017.
  • Advances in Fluorescence Imaging – ICG 2.0. Milano, 27-28 settembre 2018

Il dottor Verzaro è attualmente consulente chirurgo per:

  • portalediabete.org
  • ONLUS Envision
  • Osservatorio Sanità
  • Studio Legale Sgromo
  • Studio legale GRDLEX
  • ONLUS Amici di Ampasilava

Autore del saggio “Le malattie non esistono” edito da Lastaria (dicembre 2021).

Acquista su Amazon

Elenco pubblicazioni Dottor Verzaro recensite sul sito www.ncbi.nlm.nih.gov (PUB MED)

CONTATTAMI

Per una visita urgente o per una consulenza è possibile inviare un messaggio di posta elettronica (con la dicitura urgente o consulenza) all'indirizzo: roberto@verzaro.com.

Il dottor Verzaro risponde alle email nel più breve tempo possibile.

 

Per appuntamenti presso la Casa di Cura Quisisana Roma
Centralino: 06 809581
Studi Medici: 06. 80958342 - 06.80958319

Per appuntamenti presso Paideia International Hospital di Roma: 06.83600600

Per appuntamenti presso il Responsible Research Hospital di Campobasso: 0874.312312

 

Trattamento dei dati

Le indicazioni e gli argomenti trattati in queste pagine non intendono sostituire in alcun modo una visita medica specialistica o il proprio medico di fiducia. Hanno il solo scopo di informare il paziente sulle attività del dottor Verzaro Roberto e sulle patologie benigne e maligne trattate dal dottor Verzaro. Pur augurandoci che possano aiutare il lettore a districarsi nella immensa mole di dati presenti in rete sulle varie patologie, in nessun modo vanno intese come sostitutive di una visita medica o di accertamenti diagnostici volti a chiarire un percorso diagnostico e terapeutico corretto. Il lettore è invitato a consultare il proprio medico di fiducia o uno specialista, per trovare soluzioni alla patologia di cui è eventualmente affetto.

× Contattami su WhatsApp